Jazz nel pomeriggio

venerdì 2 luglio 2010

Horloge Parlante (Martial Solal)

  Di Martial Solal ti saranno note le doti eccelse di pianista, spero, ma forse non quelle di compositore e arrangiatore; eppure il magnifico francese di musica ne ha scritta tanta, anche per il cinema (in quell’ambito, À bout de souffle  di Godard è il suo lavoro più noto). 
  Questo breve Horloge Parlante è un concertino per pianoforte e orchestra jazz la cui scrittura ricorda un po’ il  jazz West Coast di quegli anni o di poco prima e forse Kenton, in certa brassiness, ma anche anticipa  esperienze successive come la Concert Jazz Band di Gerry Mulligan. 


  Horloge Parlante (Solal), da «Martial Solal - The Complete Vogue Recordings Vol. 3»,  BMG 74321-606372. Roger Guérin, Bernard Hulin, Fernand Verstraete, Fred Gérard, Robert Fassin, tromba; Billy Byers, André Pasquinet, Benny Vasseur, Charles Verstraete, trombone; Hubert Rostaing, clarinetto, sax alto; Teddy Amelyn, sax alto; Georges Grenu, Armand Migiani, sax tenore; William Boucaya, sax baritono; Martial Solal, piano; Benoit Quersin, contrabbasso; Christian Garros, batteria. Registrato il 30 maggio 1956.

Nessun commento: