Jazz nel pomeriggio

venerdì 16 luglio 2010

Deep Night - This Can’t Be Love (Art Tatum, Buddy DeFranco)

  Anche se il suo nome si associa spontaneamente al piano solo, Art Tatum ha lasciato un buon numero di registrazioni con altri musicisti e non solo con i suoi trii: negli ultimi due anni della vita del pianista Norman Granz lo associò, in una serie di dischi, ad alcuni famosi solisti fra i quali Ben Webster, Benny Carter, Roy Eldridge. Io ho sempre avuto una predilezione per il disco con il grande clarinettista Buddy DeFranco: un incontro sul piano del virtuosismo, di risultato musicale felicissimo.

  Deep Night (Vallee-Henderson), da «The Tatum Group Masterpieces vol. 7», Pablo 2405-430. Buddy DeFranco, clarinetto; Art Tatum, piano; Red Callender, contrabbasso; Bill Douglass, batteria. Registrato nel febbraio 1956.




  This Can’t Be Love (Rodgers-Hart), ib.


Nessun commento: