Jazz nel pomeriggio

venerdì 6 agosto 2010

One For Joan (Chico Hamilton)

  Il batterista Chico Hamilton ha guidato per anni dei complessi caratterizzati dall’attenzione alla composizione (nel segno di un «moderato avanguardismo») e dalla presenza di giovani di talento, spesso esordienti o poco più: di questi, il più famoso è senz’altro Eric Dolphy, che con il quintetto di Hamilton girò e incise fra il 1958 e il ’59.

  In questo disco del 1962 il giovane di maggior rilievo è il saxofonista tenore, flautista e clarinettista Charles Lloyd, che prima della fine del decennio sarebbe stato a capo di un quartetto di grande successo commerciale e di popolarità quasi rock e che a sua volta mise in luce due musicisti di sicuro avvenire, Keith Jarrett e Jack DeJohnette. Lloyd è autore delle composizioni del disco, orecchiabili e tutte con qualche quirk metrico e ritmico: questa One For Joan ha il tema nell’insolita misura di quattordici battute e dalla 8 in avanti contrappone i solisti – armonicamente piuttosto liberi – al tempo composto della sezione ritmica.

One For Joan (Lloyd), da «Drum Fusion», Columbia. Garnett Brown, trombone; Charles Lloyd, sax tenore; Gabor Szabo, chitarra; Albert Stinson, contrabbasso; Chico Hamilton, batteria. Registrato nel 1962.


Nessun commento: