Jazz nel pomeriggio

domenica 8 agosto 2010

Landscape Harmony (Matthew Shipp - Mat Maneri)

  Un duo diretto e intenso, comunicativo pur nella sua relativa astrazione, cantabile. Bello, come il resto di questo disco (unica eccezione significativa, la versione di Naima che Matthew Shipp fa da solo). Mi pare che la scena newyorkese di una dozzina di anni fa promettesse meglio di quanto non abbia mantenuto.

  Landscape Harmony (Shipp), da «Gravitational Systems», hatOLOGY 530. Mat Maneri, violino; Matthew Shipp, piano. Registrato il 10 maggio 1998.


2 commenti:

OleMorris ha detto...

"Mi pare che la scena newyorkese di una dozzina di anni fa promettesse meglio di quanto non abbia mantenuto." Mi pare sia lo stesso per quasi ogni scena musicale.

Marco Bertoli ha detto...

Non hai torto. Le promesse, non solo quelle musicali, hanno un valore compiuto in se stesse, non importa davvero se abbiano mai seguito.