Jazz nel pomeriggio

domenica 17 aprile 2011

Venus In Transit I-II (Franz Koglmann)

  Il trombettista e compositore austriaco Franz Koglmann (1947) ha composto le musiche per lo spettacolo Vivace dell’autrice e regista Beverly Blankenship, andato in scena alla Schauspielhaus di Vienna nel gennaio 2001 e in particolare per Venus In Transit, una di cinque pièce interconnesse, a proposito di un giovane che, indotto dalla fidanzata ad assumere degli anabolizzanti, si vede crescere un bel paio di mammelle. Due dettagli dell’opera e delle sue circostanze, oltre forse alla suggestione inconscia delle mammelle, hanno suggerito a Koglmann lo spunto per le musiche di scena: l’apparizione, in un quadro di Venus In Transit, del cast intero abbigliato e truccato a somiglianza di Marilyn Monroe, e il fatto che la Blankenship, nell’illustrargli il lavoro, si fosse abbandonata a un’ispirata interpretazione di I Wanna Be Loved By You, la più famosa fra le canzoni che la Monroe cantava nel film di Billy Wilder Some Like It Hot (A qualcuno piace caldo, 1959).

  Dalla canzoncina di Ruby-Stothart-Kalmar, Koglmann ritaglia le due figure cromatiche dell’inciso iniziale, a distanza di una quarta l’una dall'altra, e ne fa il modulo strutturale di questa suite in dodici brevi movimenti, di cui ti propongo i primi due: nel primo il motivo è cantus firmus di un arrangiamento dai suoni ovattati e dall’andamento sonnambolico, quasi un parallelo sonoro dell’ancheggiare della celebre attrice, meno il sex appeal; nel secondo è sottoposto a moto retrogrado in un valzer, mahleriano fin nel canto d'incerta intonazione della viola sullo staccato di contrabbasso, fagotto e sax tenore.

  Pardon, ist da noch Frei? (I Wanna Be Loved By You), da «Venus in Transit», between the lines 016. Franz Koglmann, tromba; Chris Speed, sax tenore; Michael Rabinowitz, fagotto; Mat Maneri, viola; David Fiuczynski, chitarra; Peter Herbert, contrabbasso; John Mettam, percussioni. Registrato il 12 febbraio 2001.




  Überstorung, ibid.

Nessun commento: