Jazz nel pomeriggio

domenica 30 gennaio 2011

Minority (Jack DeJohnette)

 Tutti i musicisti jazz suonano un po’ il piano, per ragioni che s’intuiscono facilmente; e ci sono arrivate registrazioni, anche molto famose, in cui Gillespie o Miles Davis hanno dovuto improvvisarsi pianisti accompagnatori. Ci sono poi musicisti che si sono illustrati su altri strumenti ma che potrebbero aver intrapreso una carriera di pianisti. Uno è Jack DeJohnette, che coma pianista in trio ha inciso nel 1985 questo disco, senza sforzarsi troppo nel cercargli un titolo. Eddie Gomez negli anni Settanta era stato il bassista di Bill Evans, con il quale proprio DeJohnette aveva suonato per un breve periodo nello stesso decennio; infine, Minority, che apre il disco, nel 1958 apriva «Everybody Digs Bill Evans» (con tutto ciò, DeJohnette suona piuttosto bene, ma è, o era, senz’altro meglio come batterista, e taccio del fatto che altrove in questo disco metta mano a un sintetizzatore, con risultati di perfetto abominio).

 Minority (Gigi Gryce), da «Piano Album», Landmark LCD-1504-2. Jack DeJohnette, piano; Eddie Gomez, contrabbasso; Freddie Waits, batteria. Registrato il 14 febbraio 1985.

Nessun commento: