Jazz nel pomeriggio

giovedì 23 dicembre 2010

The Blessing (John Coltrane) (Ornette Coleman)

  L’esordio discografico di Coltrane con il sax soprano non avvenne, come credi tu, con My Favorite Things, ma quattro mesi prima, nel giugno di quel 1960 fatidico, in questo disco in cui Coltrane ereditava cornettista e ritmica di Ornette per eseguire fra l’altro tre composizioni di lui. Una, Invisible, te l’ho già fatta sentire dal suo autore; l’altra te la pongo a confronto dopo la rilettura di Trane. Il tema rimane bello e struggente, ma l’esecuzione di Trane non ha il fascino di quella originale, in cui pure un pianoforte ingombra e basta: manca la voce quasi umana dell’alto di Ornette, per tacere del fatto che Trane sembra ancora piuttosto lontano dal padroneggiare lo strumento per lui nuovo (in genere sembra poco convinto in tutto il disco).

  The Blessing (O. Coleman), da «The Avant-Garde», Rhino/Atlantic 79892. Don Cherry, cornetta; John Coltrane, sax soprano; Charlie Haden, contrabbasso; Ed Blackwell, batteria. Registrato il 28 giugno 1960.



  The Blessing, da «Something Else!!!», Contemporary OJCCD-163-2. Don Cherry, tromba; Ornette Coleman, sax alto; Walter Norris, piano; Don Payne, contrabbasso; Billy Higgins, batteria. Registrato il 10 febbraio 1958.

3 commenti:

sergej ha detto...

i link ai brani sono messi al contrario (sotto quello di ornette c'è trane, e viceversa)

Marco Bertoli ha detto...

Damn! Grazie…

sergej ha detto...

di niente.
"avant-garde" è uno dei pochi dischi di coltrane che non conosco. non so perché, ma così, a pelle, non mi ha mai convinto.