Jazz nel pomeriggio

venerdì 12 novembre 2010

Background Music, Don't Squawk (Lee Konitz-Warne Marsh)

  Fuori dalla tutela del maestro, i due più insigni accoliti di Lennie Tristano registrarono nel 1955 un classico del jazz moderno e uno dei più riusciti duetti di saxofoni. Background Music è un travisamento dello standard All of Me, molto praticato dai tristaniani; Don't Squawk è un'incursione nel blues, insolita per entrambi i due titolari del disco: l’ha composta Oscar Pettiford, che con Kenny Clarke, no less, costituisce la ritmica della seduta.

  Un luogo comune vuole che sia spesso difficile distinguere Konitz da Marsh quando i due suonano insieme: a parte che il fraseggio e l’istinto ritmico dei due mi sembrano molto diversi, inconfondibili sono le loro sonorità: quella di Marsh (che prende il primo assolo in Don’t Squawk) a me evoca, mah – della carta bruciacchiata.

Background Music (Marsh), da «Lee Konitz with Warne Marsh», Warner Brothers 75356. Lee Konitz, sax alto; Warne Marsh, sax tenore; Sal Mosca, piano; Oscar Pettiford, contrabbasso; Kenny Clarke, batteria. Registrato nel giugno 1955.



Don’t Squawk (Pettiford), ib.

Nessun commento: