Jazz nel pomeriggio

domenica 8 maggio 2011

Sad March (Carmell Jones)

  Anche Carmell Jones, il cliffordbrowniano trombettista che si ascolta in «Song For My Father» di Horace Silver e che ha poi svolto la maggior parte della sua carriera in Europa, ha contribuito al sottogenere del blues a tempo di marcia con questa Sad March dal titolo antinomico, in cui io sento poco di triste e parecchio di californiano: la seduta ebbe infatti luogo a Los Angeles e gode del contributo di note figure di quella scena, come Harold Land, sentito con Billy Higgins qualche giorno fa, il pianista Strazzeri – molto bravo – e l’allora giovanissimo Gary Peacock.

  Sad March (Carmell Jones), da «The Remarkable Carmell Jones», Affinity AFF 123. Carmell Jones, tromba; Harold Land, sax tenore; Frank Strazzeri, piano; Gary Peacock, contrabbasso; Leon Pettis, batteria. Registrato nel giugno 1961.



  Download

Nessun commento: