Jazz nel pomeriggio

lunedì 19 settembre 2011

The Dark Tree - Niger’s Theme (Horace Tapscott)

  Considerata la bella, serena indifferenza* con cui hai accolto un pezzo di Horace Tapscott quando te l’ho recentemente presentato con un entusiasmo che avrai giudicato degno di miglior causa, ecco ora due pezzi di Horace Tapscott in una diversa formazione, vent’anni prima. La forza creativa non vi è minore che nei contemporanei gruppi di Cecil Taylor.

  * Paragonabile a quella riservata due giorni fa a Thomas Chapin. Ma c’è vita oltre il mainstream (lo ricordo in primo luogo a me stesso).

  The Dark Tree (Tapscott), da «The Giant Is Awakened», Flying Dutchman FDS-107. «Black» Arthur Blythe, sax alto; Horace Tapscott, piano; David Bryant, Walter Savage Jr., contrabbasso; Everett Brown Jr., batteria. Registrato il primo aprile 1969.



  Download

  Niger’s Theme (Tapscott), id.



  Download

2 commenti:

Paolo Lancianese ha detto...

Per quel che mi riguarda, niente indifferenza, tanto meno serena, a proposito di Horace Tapscott. E' uno di quegli artisti che meglio si capiscono e più si apprezzano se se ne conosce la biografia, se se ne conoscono le idee, non solo musicali. A me pare notevolissimo anche come compositore (e il risveglio del gigante fa paura!). Per rilassarsi un po' c'è "Songs of the Unsung", in piano solo, ed è una delizia, quasi da non credere a petto della forza sprigionata qui dal gigante.
(Ora mi accingo ad altra biografia. Grazie).
(Su Chapin il discorso è solo rimandato: non lo conoscevo, e nel frattempo sono riuscito a procurarmi solo "Insomnia". Ma appartiene alla razza di Kirk, e figurati se me lo lascio scappare).

Marco Bertoli ha detto...

Su Tapscott vorrei dilungarmi di più, ma non mi dispiacerebbe che tu ne volessi fare un Guest Post… ma non sentirti obbligato ;-)