Jazz nel pomeriggio

martedì 27 settembre 2011

Chega de Saudade [No More Blues] (Gary Burton)

  Siccome l’ineffabile Paolo Lancianese mi ha or non è molto accusato di negligere i vibrafonisti (ingiustamente: fra l'altro è vibrafonista un mio prediletto, Walt Dickerson), mi porto avanti con questa Chega de Saudade nella quale Gary Burton sovrappone il proprio strumento, se non sento male, tre volte.

  Buon appetito a chi ne ha per quello strumento; per me, questa è una vera indigestione dello scampanante idiofono.

  Chega de Saudade (No More Blues) (Jobim), da «Alone At Last», Atlantic 7567-80762-2. Gary Burton, vibrafono. Registrato nel 1971.



  Download

Nessun commento: