Jazz nel pomeriggio

venerdì 1 gennaio 2016

Heavy Duty (Dicky Wells)

 William «Dicky» Wells (1907-1985) oggi è un nome noto per lo più solo ai cultori del jazz degli anni Trenta e Quaranta, durante i quali fu prima parte nella sezione tromboni dell’orchestra di Count Basie e uno dei più noti specialisti dello strumento, eppure ai suoi tempi godette di considerazione molto alta fra il pubblico e la critica; io ricordo di aver letto con stupore le pagine che volle dedicargli André Hodeir nel famoso «Hommes et problèmes du jazz» del 1954.

 Qui te lo presento nel 1959 in una fase tarda della sua carriera, solista con un gruppo abbastanza indistinto non fosse che per la presenza di un trombone choir comprendente un grande nome come Vic Dickenson. Wells è il solista di trombone, dopo l’assolo di Everett Barksdale insolitamente al basso elettrico, suonato del resto come una chitarra.

 Buon anno!

 Heavy Duty (Wells), da «Trombone Four In Hand», Affinity AFF 168. Dicky Wells, Benny Morton, George Matthews, Vic Dickenson, trombone; Skip Hall, piano; Everett Barksdale, basso elettrico; Major Holley, contrabbasso; Herbie Lovelle, batteria. Registrato il 21 aprile 1959.

2 commenti:

Alberto Forino ha detto...

Buon anno Marco, come sempre grazie di tutto e auguri anche agli altri lettori :)

Jazz nel pomeriggio ha detto...

Ciao Alberto! Un abbraccio.