Jazz nel pomeriggio

mercoledì 21 dicembre 2011

Succotash - Triangle (Herbie Hancock)

  «Inventions & Dimensions» è uno dei dischi di Herbie Hancock che preferisco, uno dei suoi meno noti e un altro esempio di come la Blue Note negli anni Sessanta producesse anche della musica nera d’autentica avanguardia, anche se non nel segno violento ed espressionistico, politicamente caricato, che in quel decennio all’avanguardia nera veniva associato quasi univocamente. Qui Herbie è in compagnia solo di Paul Chambers e di due percussionisti latin e il risultato è sorprendente, complesso ma pienamente godibile.

  Hancock pose ai suoi musicisti, nell’occasione, l’unico vincolo della segnatura di tempo; in Succotash apprezza come all’inizio il tempo di 6/4 si affermi progressivamente, di fatto mantenendo poi una varietà poliritmica di accenti. Triangle ha «il senso del blues, ma nessun ovvio contenuto blues» (R. Cook).

  Succotash (Hancock), da «Inventions & Dimensions», Blue Note 84147. Herbie Hancock, piano; Paul Chambers, contrabbasso; Willie Bobo, batteria, timbales; «Chichuahua» Martines, conga e bongo. Registrato nell’agosto 1963.



  Download

  Triangle (Hancock), id.



  Download

1 commento:

LUIGI BICCO ha detto...

Devo ammettere, nonostante io possegga diversi dischi del grande Hancock, di non aver mai ascoltato Succotash. Però adesso i cinque brani di questo Inventions & Dimensions (4 stelline su cinque di rating su AllMusic :) devono assolutamente essere miei.

Grazie per la segnalazione, Marco ;)