Jazz nel pomeriggio

sabato 25 giugno 2011

Pyramid - The Mooche (Franz Koglmann, Lee Konitz)

  Franz Koglmann, l’intelligentissimo compositore e trombettista austriaco di cui già ti ho proposto qualcosa senza che tu abbia fatto la minima piega, qui ha cooptato a diverse sue formazioni Lee Konitz (sempre pronto, anche troppo, a qualunque ventura discografica) per eseguire composizioni di Duke Ellington o a Ellington ispirate.

  Pyramid – di cui qui trovi due meravigliose versioni d’autore – Koglmann lo arrangia per trio d’ottoni più l’alto di Konitz, ma non si limita ad arrangiarlo, aggiungendovi una cospicua e coerente espansione. The Mooche, una delle più caratteristiche melodie di Duke, ha più dell’arrangiamento e dell’omaggio, in cui Tony Coe al clarinetto cita esplicitamente i liquidi arabeschi di Barney Bigard o di Jimmy Hamilton nelle tante versioni ellingtoniane.

  Pyramid (Tizol), da «We Thought About Duke», hatOLOGY 543. Franz Koglmann, flicorno; Rudolf Ruschel, trombone; Raoul Herget, tuba; Lee Konitz, sax alto. Registrato fra il 6 e il 9 giugno 1994.



  Download

  The Mooche (Ellington), ib.. Franz Koglmann, tromba; Lee Konitz, sax alto; Tony Coe, clarinetto; Burkhard Stangl, chitarra; Klaus Koch, contrabbasso.



  Download

4 commenti:

Maurizio Brancaleoni ha detto...

Una rielaborazione molto 'classica', decisamente godibile, anche se devo dire che la prima versione (quella di 'Duke Ellington And His Orchestra', per intenderci)continua a essere in assoluto la mia preferita.

Jazz nel pomeriggio ha detto...

Naturalmente nessuno, finora, ha mai suonato Duke meglio di Duke stesso in compagnia dei suoi…

Ciao, benvenuto.

Maurizio Brancaleoni ha detto...

Grazie, ho soltanto cambiato nick o meglio, cominciato a usare il mio vero nome. Avevo già lasciato qualche commento in precedenza come OleMorris. Continuo a seguirti con piacere. Un saluto.

Jazz nel pomeriggio ha detto...

AH! Ben ritornato!