Jazz nel pomeriggio

giovedì 16 giugno 2011

I Feel a Draught (Steve Lacy)

  Penso che questa composizione di Steve Lacy sia un omaggio a Lester Young. I feel a draught («sento uno spiffero») era un’espressione adoperata da Lester per dire che avvertiva nella stanza la presenza di un razzista.

  Un grande jazzista trae sempre partito dalla collaborazione di un batterista gagliardo, e Lacy, con Beaver Harris, non fa eccezione.

Buon Bloomsday!

  I Feel a Draught (Lacy), da «Trickles», Black Saint 120008. Steve Lacy, sax soprano; Roswell Rudd, trombone; Kent Carter, contrabbasso; Beaver Harris, batteria. Registrato l’11 o il 14 marzo 1976.



  Download

Nessun commento: