Jazz nel pomeriggio

venerdì 14 marzo 2014

Love Remains – The Mistery Of Ebop (Bobby Watson)

 Il disco forse più famoso di Bobby Watson e probabilmente il suo più bello, del 1986. Certo negli ultimi trent’anni pochi hanno suonato il sax alto, nell’idioma jazzistico, bene come Watson; il quartetto, poi, funziona benissimo. Nota il contributo di classe di John Hicks in particolare a Love Remains, ballad intensa e asciutta. The Mistery Of Ebop procede sulla propulsione nucleare di «Smitty» Smith.

 Love Remains (Watson), da «Love Remains», RED Records 212. Bobby Watson, sax alto; John Hicks, piano; Curtis Lundy, contrabbasso; Marvin «Smitty» Smith, batteria. Registrato il 13 novembre 1986.



 Download

 The Mistery Of Ebop (Watson), id.



 Download 

 

Una cosetta di cui mi piace vantarmi: nel primo commento qui sotto, il mio blog riceve i complimenti di Riccardo Schwamenthal, il grande fotografo (di jazz, fra l'altro).

2 commenti:

Riccardo Schwamenthal ha detto...

Grazie Bertoli per questo blog che mi fa conoscere brani per me poco noti e mi permette di riascoltarne altri senza che debba andarli a cercare nella mia disordinatissima discoteca. Anche i commenti sono utili e ben fatti. Di solito ascolto la musica mentre risistemo a Photoshop le mie vecchie foto.
saluti
Riccardo

Marco Bertoli ha detto...

Riccardo Schwamenthal, uno dei più illustri fotografi del jazz!

Molte delle tue immagini mi sono impresse nella retina fin da quand'ero ragazzino: grazie tante a te!