Jazz nel pomeriggio

domenica 23 marzo 2014

[Guest post #45] Claudio Leonardi & The Marx Brothers

Esordisce su Jazz nel pomeriggio un mio dotto amico, Claudio Leonardi, con una scelta insolita, a me molto gradita. Da parte mia osservo che nel breve ma sugoso carteggio fra Groucho e T.S. Eliot, pubblicato anni fa, le lettere più belle sono quelle di Groucho, che in quest’esecuzione suona anche la chitarra, strumento di cui era virtuoso.

 Quattro manipolazioni di una stessa canzone: Groucho Marx, Chico Marx, Zeppo Marx, che ne propone la versione «giusta» e Harpo Marx (che zufola).

 Nel film Horse Feathers (I fratelli Marx al college, 1932), è proprio Zeppo il primo a cantare Everyone Says I Love You, per dare risalto alle deformazioni grottesche successive. È una «serenata» orecchiabile e simpatica scritta dalla coppia, allora salda, di Harry Ruby e Bert Kalmar, anche sceneggiatori cinematografici e storici collaboratori dei Marx a teatro. Collaborazione felice, come dimostra un altro numero musicale del film, per il solo Groucho Marx, in cui il comico sintetizza il suo programma come nuovo rettore del College Huxley con la canzone Whatever It Is, I’m against it («Di qualunque cosa si tratti, sono contro»).

 La pellicola passa raramente in Tv, ma, anche se inferiore al successivo Duck Soup (La guerra lampo dei fratelli Marx, 1933), è tra le più divertenti. Il meccanismo di dissacrazione (dei miti europei in particolare), tipico dei Marx, prende di mira l’accademia e culmina con una folle gara di football tra le università Huxley e Darwin (Non a caso: Huxley fu un biologo accanito sostenitore delle teorie darwiniane). Il titolo della canzone è stato usato da Woody Allen per un suo dimenticabile film del ’96, che ha la sola particolarità di essere un omaggio ai musical e di permettere di ascoltare Allen e altri attori non usi (e si capisce perché) a cantare.

 Memorabile, invece, la battuta di Groucho proprio nella scena in cui canta la sua cinica versione della canzone. In gita in barca, davanti ai fastidiosi bamboleggiamenti di una bionda che vuole sedurlo, esclama: «Hai parlato tu o la papera? Nel primo caso, voglio proseguire la mia giornata con la papera».

 Everyone Says I Love You (Kalmar-Ruby), da «Marx Brothers Sing & Play», Iris Music. Registrato nel 1932.



 Download

Nessun commento: