Jazz nel pomeriggio

venerdì 27 luglio 2012

Tea For Two (Lennie Tristano)

 Quando Lennie Tristano nel 1945 registrò per la prima volta, in un occasionale sestetto a nome del saxofonista Emmett Carls, il suo stile era già formato. Per cominciare, Tea For Two è in realtà una sua rielaborazione o «anatole» della nota canzone, lontanissima dall’originale e il cui head cita piuttosto Star Eyes. Il suo assolo, armonicamente avventuroso e prevalentemente a block chords, è lo zenith dell’esecuzione.

 Questa formazione, riunitasi in sala d’incisione a Chicago in occasione di un passaggio dell’orchestra di Woody Herman (ne facevano parte Swope, Markowitz, Jackson e Lamond), non si esibì mai dal vivo. Apprendo dalla biografa di Tristano Eunmi Shim che Emmett Carls era un allievo di sax tenore di Tristano, all’epoca in cui costui ambiva a suonare il tenore «come Chu Berry».

 Tea For Two (Caesar-Youmans), da «Intuition», Properbox 64. Irving «Marky» Markowitz, tromba; Earl Swope, trombone; Emmett Carls, sax tenore; Lennie Tristano, piano; Chubby Jackson, contrabbasso; Don Lamond, batteria. Registrato prob. nel marzo 1945.



 Download

Nessun commento: