Jazz nel pomeriggio

martedì 29 novembre 2011

A Night in Tunisia (Art Blakey & the Jazz Messengers)

  Questa mattina voglio mettere un po’ di ginger nel tuo caffelatte decaffeinato, nel tuo orzo tostato, nella tua ovomaltina; voglio metterti un tigre nel motore. Fa’ conto di buttare giù un grappino giallo come fanno per colazione nelle Venezie: questa versione di Night in Tunisia dei Jazz Messengers, del resto molto nota, è veramente too much.

  A Night in Tunisia (Gillespie-Paparelli), da «A Night in Tunisia», Blue Note 4049. Lee Morgan, tromba; Wayne Shorter, sax tenore; Bobby Timmons, piano; Jymie Merritt, contrabbasso; Art Blakey, batteria. Registrato il 7 agosto 1960.



  Download

2 commenti:

Paolo Lancianese ha detto...

Ce ne sono di belle versioni di "A Night in Tunisia", ma questa secondo me le supera tutte!

Jazz nel pomeriggio ha detto...

Paolo! Ciao