Jazz nel pomeriggio

giovedì 27 ottobre 2011

Nostalgia in Times Square - Alice’s Wonderland (Charles Mingus)

  Pur con una toppa nella band (in quel periodo – «Mingus Ah Um», «Blues and Roots» – Mingus si avvaleva di Horace Parlan al pianoforte), qui siamo ai piani alti della creatività mingusiana, eppure il disco non è fra i suoi più noti. L’inclusione del suo quintetto nella serie di concerti della Nonagon Gallery di New York gli fu un riconoscimento gradito, visto che lo noverava, insieme con il Modern Jazz Quartet e Cecil Taylor, accanto a importanti compositori d’area concertistica contemporanea come Virgil Thomson, Aaron Copland e Carlos Chavez.

  Nostalgia in Times Square fu scritto per la colonna musicale di Shadows di John Cassavetes. Booker Ervin e John Handy, specialmente Handy, che esegue il tongue-fluttering suo marchio di fabbrica, vi compaiono in ottima luce, ma è il Mingus solista a rifulgere con uno dei più begli assoli di contrabbasso mai affidati al disco, che è costellato da altri di uguale livello: Mingus comincia citando Old Man River e in seguito perfino il Battle Hymn of the Republic e nell’estesa sezione di fours con Dannie Richmond, anche lui in stato di grazia, mostra bene dove risiedesse, al principio del 1959, l’autentica avanguardia jazzistica.

  Richard Wyands, che sostituiva Parlan, era un magnifico pianista ma qui è purtroppo limitato a un breve interludio fra gli assoli dei due saxofonisti.

  Nostalgia in Times Square (Mingus), da «Jazz Portraits: Mingus in Wonderland», Blue Note 827325. John Handy, sax alto; Booker Ervin, sax tenore; Richard Wyands, piano; Charles Mingus, contrabbasso; Dannie Richmond, batteria. Registrato il 16 gennaio 1959.



  Download

  Segue Alice’s Wonderland, che dedico a Paolo I., casomai leggesse.

  Alice’s Wonderland (Mingus), id.



  Download

3 commenti:

lillo ha detto...

grazie :) mi stavo giusto chiedendo se comprarlo o no.. ora ho deciso..

per curiosità hai un'opinione anche su east coasting? vale la pena? (a parte la facile considerazione che con mingus ed evans vale sempre la pena)

Marco Bertoli ha detto...

East Coasting è bellissimo, ed è l'unica volta che quei due grandi hanno suonato insieme sul disco. Ne puoi sentire due pezzi qui.

Ciao

andrea 403 ha detto...

dedico a Paolo I., casomai leggesse

da lucca ne dubito alquanto...