Jazz nel pomeriggio

giovedì 11 agosto 2011

Soul Eyes (Benny Bailey)

  Soul Eyes, la composizione più famosa di Mal Waldron (grazie anche a un’interpretazione di Coltrane), qui riceve un trattamento di bossa nova e i colori sommessi del flauto di Nathan Davis e del flicorno di Benny Bailey, due dei tanti illustri americani espatriati in Europa negli anni Sessanta, come Waldron, del resto. Il sestetto, che comprende anche il grande batterista sudafricano Makaya Ntshoko e di cui figura titolare Bailey, è registrato dal vivo al club Domicile di Monaco di Baviera.

  Soul Eyes (Waldron), da «Soul Eyes», MPS MP-49. Benny Bailey, flicorno; Nathan Davis, flauto; Mal Waldron, piano; Jimmy Woode, contrabbasso; Makaya Ntshoko, batteria; Charly Campbell, conga. Registrato l’11 gennaio 1968.



  Download

Nessun commento: