Jazz nel pomeriggio

martedì 19 luglio 2011

Extensions - Dance to the Lady (Ahmad Jamal)

  Ero convinto di avere già pubblicato qualcosa da questo che ritengo, dopo «The Awakening», forse il più bel disco di Ahmad Jamal, ma pare che mi sbagliassi. Rimedio subito.

  Extensions è una delle caratteristiche composizioni multitematiche di Jamal e contiene alcune delle cose armonicamente, formalmente e sonicamente più audaci che mai abbia affidato al disco (arriva addirittura, nella sezione dal minuto 4:10, ad agire direttamente sulle corde del piano). Dance to the Lady è un 3/4 di grazia disarticolata composto da John Handy, che si presta benissimo all’elaborazione di Jamal.

  Extensions (Jamal), da «Extensions», Argo LP 758. Ahmad Jamal, piano; Jamil [Sulieman] Nasser, contrabbasso; Vernell Fournier, batteria. Registrato fra il 18 e il 20 maggio 1965.



  Download

  Dance to the Lady (Handy), ib.



  Download

3 commenti:

LUIGI BICCO ha detto...

Molto belli. Personalmente ho una particolare predilizione per l'album Olympia 2000 con George Coleman al sassofono tenore.

Jazz nel pomeriggio ha detto...

In realtà l'unico disco davvero brutto di Jamal è questo. La presenza di George Coleman, invece, è di solito una garanzia di qualità.

Maurizio Brancaleoni ha detto...

Tentativi di 'sgrammatizzazione' incastrati in un scrittura estremamente pulita e ordinata.
Due pezzi sicuramente di facile ascolto, ma molto intelligenti.