Jazz nel pomeriggio

sabato 21 gennaio 2012

I Get A Kick Out Of You (Ahmad Jamal)

  Non c’è due senza tre, dicono, dunque ecco il terzo grande pianista in sequenza. È una vecchia conoscenza di JnP, Ahmad Jamal, ed è uno dei nostri preferiti. Non ho davvero molto da dire su queste due esecuzioni, se non che Jamal è forse il pianista di jazz che più e meglio ha sollecitato le ottave alte del pianoforte; e che questa versione di Poinciana predata quella, famosissima, del 1958 con Vernell Fournier alla batteria, ed è piuttosto diversa.

  I Get A Kick Out Of You (Porter), da «Chamber Music of the New Jazz», Argo (Verve) LP-602. Ahmad Jamal, piano; Ray Crawford, chitarra; Israel Crosby, contrabbasso. Registrato il 23 maggio 1955.



  Download

  Poinciana (Simon-Bernier), da «Ahmad Jamal Trio», Epic/Legacy (Sony) 52022372. Id. Registrato nell’ottobre 1955.



  Download

8 commenti:

Paolo Lancianese ha detto...

"Nostri" nel senso di noi tutti, spero. Per me, dopo Monk, Powell, Evans, nel gruppetto degli inseguitori c'è lui, pur con tutte le sue cadute di gusto, in un certo periodo soprattutto (qualcosa hai documentato tempo fa). E "Chamber Music of New Jazz" è tra i miei dischi preferiti (piaceva, ho letto, anche a Miles Davis, che rifece "New Rumba"). Se poi mi chiedi quale delle due "Poinciana" mi piace di più: questa. E se non me lo chiedi, e lo dico lo stesso: questa.

Marco Bertoli ha detto...

Jamal ha influenzato molto la ritmica del primo quintetto di Davis, ed era del resto un'influenza ovvia su Red Garland. Di "New Rhumba", arrangiata da Gil Evans per «Miles Ahead», Jamal stesso mi ha detto: "Gil non si è davvero sforzato molto: ha trascritto pari pari il mio arrangiamento per trio" (è quasi vero).

Quanto a "Poinciana", sono due bellissime versioni. Io trovo irrinunciabile quello che nella seconda fa Vernell Fournier!

giob74 ha detto...

Con colpevole ritardo sulla mia ignoranza musicale, scopro solo stasera questa miniera di informazioni e godurie jazzistiche... Grazie mille per questo lavoro, da oggi il pezzo giornaliero diventa anche per me un appuntamento imperdibile.
Gio

Marco Bertoli ha detto...

Grazie a te, fatti risentire quando vuoi.

giob74 ha detto...

La versione di "Poinciana" che proponi, anche se continuo a preferire quella classica che anche tu citi. Sarà perché averla ascoltata così tante volte ? Probabile.
Per quanto riguarda Jamal, la mia modestissima opinione è abbia prodotto tante, troppe cose non a livello del suo talento.

giob74 ha detto...

Ehm... al post precedente mancava un "Interessante" all'inizio, altrimenti non si capisce niente. Chiedo scusa.

Marco Bertoli ha detto...

Le cose disdicevoli di Jamal sono concentrate negli anni Settanta; in generale trovo che sia un artista chein ogni momento ha fatto come ha voluto, per un certo periodo addirittura smettendo di suonare… E perfino nei suoi dischi migliori, Jamal è spesso in bilico fra il sublime e il Kitsch! Prenderlo o lasciarlo.

Anonimo ha detto...

Prendo.
M.G.