Jazz nel pomeriggio

giovedì 25 settembre 2014

I Love You – Lush Life (John Coltrane)

 Nel medesimo periodo in cui Sonny Rollins («A Night At the “Village Vanguard”») sperimentava con il trio senza pianoforte, Coltrane si trovava a sperimentare con un pianista lavativo  che non si presentava alla registrazione e quindi, alla fine, anche lui con un trio senza pianoforte. A parte questo, Earl May non era davvero Wilbur Ware.

 I Love You (Cole Porter), da «Lush Life», [Prestige] OJCCD-131-2. John Coltrane, sax tenore; Earl May, contrabbasso; Art Taylor, batteria. Registrato il 31 maggio 1957.



 Download

 Lush Life (Strayhorn), ib; Coltrane con Donald Byrd, tromba; Red Garland, piano; Paul Chambers, contrabbasso; Louis Hayes, batteria. Registrato il 16 agosto 1957.



 Download

4 commenti:

loopdimare ha detto...

chi era il lavativo?

LUIGI BICCO ha detto...

Interessante. Non stiamo certo parlando di Garland. Ma visto che Lush Life raccoglie materiale proveniente da tre sessioni diverse, a questo punto mi chiedo chi sia il misterioso pianista.

P.S.: E no. May non era nemmeno Chambers. E in questo disco la differenza si sente parecchio.

Marco Bertoli ha detto...

Era proprio Red Garland, invece! Quanto a Earl May, il confronto con Chambers è leggermente crudele, ammettilo, Luigi.

Marco Bertoli ha detto...

Earl May aveva una caratteristica singolare: mancino, suonava il contrabbasso senza invertire l'ordine delle corde – la stessa cosa, con la chitarra, faceva Albert King, il famoso bluesman chitarrista.