Jazz nel pomeriggio

giovedì 5 giugno 2014

Piece for Ornette (Keith Jarrett)

 Quest’omaggio di Keith Jarrett a Ornette Coleman è molto riuscito, impiegando anche due ex collaboratori di Ornette, e ha uno scrupolo di autenticità filologica, come un vero omaggio dovrebbe sempre avere: Keith non vi suona il piano, strumento com’è noto estraneo alla concezione ornettiana e impiegato, e rarissimamente, solo su disco, per soffiare invece in un sax soprano.

 Piece for Ornette (long version), da «El Juicio», Atlantic SD 1673. Keith Jarrett, sax soprano; Dewey Redman, sax tenore; Charlie Haden, contrabbasso; Paul Motian, batteria. Registrato il 15 luglio 1971.



 Download

 Ascoltane anche la «short version», affidata alla sola front line, sono solo dodici secondi.

 Piece for Ornette (short version), id.



 Download

3 commenti:

LUIGI BICCO ha detto...

Pezzo interessante. Omaggio a Coleman molto riuscito, si, sono molto d'accordo.

loopdimare ha detto...

la dimostrazione di quanti Jarrett potenziali c'erano nella testa di Keith. è poi emerso probabilmente quello più forte e riuscito, ma penso che per riuscirci abbia dovuto fare un accurato lavoro di repressione delle spinte ecclettiche che erano in lui.
fosse riuscito a sintetizzarle, invece di reprimerle, avesse lavorato di più con altri che da solo, forse avremmo avuto un Jarrett meno cristallino ed univoco, ma più stimolante

Marco Bertoli ha detto...

Sì, direi che è arrivato il momento per una riconsiderazione della carriera di Jarrett, cercando di mettere da parte l'antipatia che il personaggio ha sempre fatto tutto il possibile per suscitare.