Jazz nel pomeriggio

mercoledì 20 marzo 2013

Gentle Shift South (Jason Moran)

 Jason Moran è uno dei più fantasiosi e poetici compositori nell’idioma latu sensu jazzistico. È poi, come credo di avere già scritto qui, uno dei pianisti nel cui stile più forte risuona quello di Jaki Byard, che è stato suo maestro (mentore di Moran fu anche un altro pianista e compositore eccentrico, Muhal Richard Abrams).

 Moran, che è texano, ha scritto questo pezzo così intenso con la mente alla cittadina della Louisiana da cui vennero i suoi genitori.

 Gentle Shift South (Moran), da «Modernistic», Blue Note7243 5 339838 2 5. Jason Moran, piano. Registrato il 12 aprile 2002.



 Download

2 commenti:

Alberto Forino ha detto...

All'inizio ed in alcuni passaggi mi ricordava un po' Bach-Busoni. Poi cambia strada e aggiunge tutto un sapore bluesy (mi sembra che la rottura si abbia intorno a 1:00 ) e contemporaneo senza osare troppo.
Decisamente godibile, una bella miscela!

Marco Bertoli ha detto...

Il richiamo al corale, per la semplicità e «pienezza» armonica, è sicuro.