Jazz nel pomeriggio

martedì 26 marzo 2013

[comunicazione di servizio] A. B. Spellman, «Quattro vite jazz»

 Dovrebbe essere presente nelle librerie Quattro vite jazz («Four Lives in the Bebop Business») di A. B. Spellman, minimum fax, pp 168, 16 euro.

 Il libro, che è uscito negli USA nel 1966 e ha conosciuto poi altre due edizioni accresciute, raccoglie quattro lunghe interviste biografiche con Cecil Taylor, Herbie Nichols, Ornette Coleman e Jackie McLean. Questa prima apparizione in italiano è corredata da un’introduzione che l’Autore ha scritto apposta.

 Se posso permettermi di dirlo (l’ho tradotto io), è una delle letture di maggior valore per capire il jazz degli anni Cinquanta-Sessanta e il suo rapporto con la società americana: ed è per giunta di lettura piuttosto avvincente.

14 commenti:

Many ha detto...

è già in wishlist!

Carlo ha detto...

Mi pare obbligatorio l'acquisto!

LUIGI BICCO ha detto...

L'ho visto proprio ieri sera sul sito della Minimum Fax. Coleman e McLean bastavano anche da soli per convincermi all'acquisto.

Devi aver fatto un bel lavorone. Complimenti :)

Marco Bertoli ha detto...

L'ho visto proprio ieri sera sul sito della Minimum Fax

Già, siamo entrambi collaboratori di minimum, tu e io

lillo ha detto...

se me lo consigli tu, lo prendo :)

Paolo Lancianese ha detto...

Vado, acquisto, torno.

sergio pasquandrea ha detto...

bello bello bello.
grazie per la segnalazione, e meno male che c'è la minimum fax...

Alberto Forino ha detto...

W la MinimumFax!

Paolo Lancianese ha detto...

In realtà è in libreria da domani 28 marzo. Così risulta alla Feltrinelli, da cui sono appena tornato.

valentina (redazione web di minimum fax) ha detto...

Ciao Marco (e ciao a tutti),

ecco il libro online: http://www.minimumfax.com//libri/scheda_libro/599

Qui un assaggio: http://www.minimumfax.com/upload/files/sotterranei/167_spellman.pdf

Buona lettura. :)

Paolo Lancianese ha detto...

Ce l'ho! (E dalle prime pagine promette bene).

Marco Bertoli ha detto...

Jazz nel pomeriggio è proprio il centro del mondo! Grazie, Valentina.

Alberto ha detto...

Splendido libro. Non lo conoscevo, l'ho preso sulla fiducia. Tra l'altro mi ha fatto riscoprire Cecil Taylor, che da ragazzo trovavo troppo all'avanguardia, invece ero io in retroguardia.

Marco Bertoli ha detto...

Grazie della fiducia. È effettivamente un bellissimo libro.