Jazz nel pomeriggio

lunedì 17 settembre 2012

Zing! Zang! - One Hundred Years From Today (Bill Perkins)

 Davvero, più West Coast jazz di così si muore: per l’anno d’incisione, l’organico, il repertorio e gli arrangiamenti, la formazione. Il leader Bill Perkins si distingue anche come solista devotissimo a Lester Young. 

 Zing! Zang! (Perkins), da «On stage: The Bill Perkins Octet», [Pacific] Toshiba EMI 6888. Stu Williamson, tromba; Carl Fontana, trombone; Bud Shank, sax alto; Bill Perkins, sax tenore; Jack Nimitz, sax baritono;  Russ Freeman, piano; Red Mitchell, contrabbasso; Mel Lewis, batteria. Registrato nel 1956.



 Download

 One Hundred Years From Today (Washington-Young), c.s.



 Download

2 commenti:

Paolo Lancianese ha detto...

Da parte mia, ieri, nessun commento a Dolphy perché ne ho approfittato per ascoltare parte del cofanetto Prestige acquistato di recente. C'è anche, ovviamente, "Caribé" - che sarà anche una prova minore, ma ha un suo fascino. Oggi, con Bill Perkins, c'è stata l'ora di ricreazione. Si vorrebbe non finisse mai (Perkins è di sopraffina eleganza), ma poi bisogna tornare a studiare. (Non riesco a ricordare dove ho letto che Dolphy è uno di quei pochi musicisti che non suonano ma vengono suonati dalla loro stessa musica).

Marco Bertoli ha detto...

Sì, il jazz californiano, anche troppo malignato, ha espresso diversi musicisti sopraffini ed è per una certa autocensura che non lo propongo più spesso, ma le tue parole m'incoraggiano a disinibirmi.

Il disco di Dolphy vale appunto per lui, perché i suoi compagni mi paiono davvero poca cosa. Che strana idea, chissà a chi era venuta.