Jazz nel pomeriggio

venerdì 14 settembre 2012

T. & T. (Ed Blackwell & Ornette Coleman)

 Favoloso assolo di Ed Blackwell, in cui gli altri tre (il quartetto di Ornette nel breve passaggio di LaFaro) servono appena a dargli uno spunto marcatamente Latin che ritorna alla fine, trasfigurato. «Con una pulsazione irresistibile» ha scritto Gunther Schuller «ottenuta combinando astutamente ripetizioni e variazioni, [Blackwell] genera quel sentimento profondo, terreno e la continuità basata su motivi propri della musica per tamburi dei suoi progenitori».

 T. & T. (Coleman), da «Ornette!», Atlantic 8122-7314-2. Don Cherry, pocket trumpet; Ornette Coleman, sax alto; Scott LaFaro, contrabbasso; Ed Blackwell, batteria. Registrato il 31 gennaio 1961.



 Download

2 commenti:

Paolo Lancianese ha detto...

Io di solito non mi lascio prendere da facili entusiasmi di fronte agli assoli di batteria, e qualche volta mi disturbano persino. Ma qui (come succede anche con Roach) viene davvero fuori ciò di cui parla Schuller - ed è davvero meraviglioso. Del resto, Blackwell è uno che ha suonato con Ornette Coleman, Eric Dolphy, Don Cherry, Randy Weston, e con Monk, con Braxton e compagnia bella, ma è nato a New Orleans e lì ha imparato a suonare. L'Africa gli è vicina, ed è con totale nauralezza che getta un ponte fra il passato e il futuro.

Marco Bertoli ha detto...

Un grande batterista, probabilmente il più consapevole dei valori tonali dei tamburi.