Jazz nel pomeriggio

sabato 19 maggio 2012

Out of Nowhere (Joe Albany)

 Joe Albany (già sentito qui, v. a destra) duetta con Niels Henning Ørsted Pedersen nel 1974.

 Nel breve periodo del suo «ritorno», sembrava di sentire un uomo che, trascorsi anni nel silenzio completo dell’isolamento, cercasse di ricuperare quel tempo dicendo tante cose tutte insieme, con fervore e inevitabile confusione. Un’esecuzione incòndita, scoordinata, vitalissima, che NHØP cerca invano di ricondurre entro gli argini di una forma.

 Out of Nowhere (Green-Heyman), da «Two’s Company», SteepleChase SCCD 31019. Joe Albany, piano; Niels Henning Ørsted Pedersen, contrabbasso. Registrato il 17 febbraio 1974.



 Download

3 commenti:

Paolo Lancianese ha detto...

Cocteau diceva di Art Tatum che "sembra uno Chopin impazzito". A un grado superiore di impazzimento si ha Joe Albany. E il fascino di un brano come questo (ma di tutto il disco, direi) è che NHØP proprio non ce la fa a ricondurlo entro gli argini.

Luca Conti ha detto...

Se a qualcuno interessa, su youtube è disponibile l'intero documentario su Albany realizzato nel 1980 e vincitore di numerosi premi. Molto bello, vale la pena.

Non metto il link, ma basta andare su yt e cercare "JOE ALBANY... A JAZZ LIFE 1980 Complete" per trovarlo.

LC

Marco Bertoli ha detto...

Grazie, Luca.