Jazz nel pomeriggio

martedì 22 maggio 2012

Now’s the Time (Eddie Jefferson)

 Oggi Jazz nel pomeriggio compie due anni. Ho passato la miglior parte del pomeriggio di ieri a comporre un post sobriamente ma meticolosamente autocelebrativo, studiandomi che vi risuonasse una nota di commozione, casta e austera però; e in cui, come se niente fosse, circolassero i nomi di Aulo Gellio, Diderot, Baudelaire, De Quincey, Gershom Scholem e, buon peso, Roberto Calasso. È tutto vero.
 Alle tre di questa mattina, svegliato da quello che credevo un imbarazzo di stomaco, ho  riletto la spataffiata sorseggiando un bicarbonato. L’ho quindi seppellita misericordiosamente nel mistero del potenziale di terra, o dovunque altro si annullino i bit.

 Ciò non toglie che gli auguri siano graditi!

 Now’s the Time (Parker), da «Body and Soul», Prestige/OJCCD-396-2. Eddie Jefferson con Dave Burn, tromba; James Moody, sax tenore; Barry Harris, piano; Steve Davis, contrabbasso; Bill English, batteria. Registrato il 27 settembre 1968.



 Download

24 commenti:

Paolo Lancianese ha detto...

Semplicemente: auguri! E grazie.

lillo ha detto...

augurissimi! ma soprattutto grazie per il sorriso (oltre che per la buona musica)

Anonimo ha detto...

AUGURI!

Valentina

Marco Bertoli ha detto...

Grazie!

Grazie!

Grazie!

mauro ha detto...

auguri e grazie per tutti i tesori che mi fai scoprire!

Marco Bertoli ha detto...

Grazie!

Anonimo ha detto...

La Russia ha vinto il mondiale di hockey battendo la Slovacchia. In semifinale la Slovacchia aveva rovesciato nel derby più rovente la Repubblica Ceca: lutto a Praga. La scorsa settimana si è giocato il derby più derby del baseball americano, tra Chicago Cubs e Chicago White Sox: città bloccata. In un forno di Camogli sabato guardavo le foto anni cinquanta del derby più sentito della pallanuoto ligure, quello tra Camogli e Pro Recco, roba seria, roba tosta. Allora si giocava in mare (a Camogli nel porticciolo, a Recco davanti a Punta S.Anna) e gli arbitri dirigevano in precario equilibrio su una barca: spesso erano presi a fiocinate e più volte vennero messi in salvo dalle motovedette della capitaneria di porto. Miles Davis teneva per Smokin' Joe Frazier o per Alì? Me lo sono sempre chiesto. Chissà dove vide il match di Manila del 1975, thrilla in Manilla, una tragedia greca in quindici atti. Mingus credo fosse per Frazier.
Ti aspetto a Genova e ti ringrazio per tutta la musica che ci regali. Baci e abbracci.
M.G.

Marco Bertoli ha detto...

Grazie! Hai ricevuto posta?

PS io tengo la juve

Anonimo ha detto...

Non ancora, la posta arriverà, no problem. Grazie in anticipo.
Lui tiene la Juve: lo possino... Vabbuò, nella Juve hanno giocato anche Charles, Sivori, Causio, Marocchino, Baggio. C'era zucchero anche lì.
M.G.

bagnarole ha detto...

Auguri JnP!

Marco Bertoli ha detto...

Grazie!

Alberto Forino ha detto...

Auguri, evviva!
aL

p.s. 2 anni?!?! Il tempo passa decisamente troppo in fretta.

Marco Bertoli ha detto...

Grazie! Per il tempo troppo svelto, di solito è colpa del batterista.

Anonimo ha detto...

Nella misteriosa nullità del potenziale di terra, insieme ai fulmini di Lukones, la "spataffiata" si troverà benissimo.

Auguri e grazie da un silente lettore (vecchia conoscenza usenettiana, ma poco importa)

Marco Bertoli ha detto...

Aspettavo e speravo che qualcuno cogliesse la citazione gaddiana, fatta quanto mai alla cieca data la mia preclara ignoranza in fisica e in elettrotecnica.

Tu verrai dal vecchio, epico ICL… Un abbraccio.

Anonimo ha detto...

In realtà ci incrociammo nell'altrettanto vecchio, ma ben poco epico IAC... Un abbraccio a te.

Marco Bertoli ha detto...

Acciderbolina! La scelta si restringe… (Alberto?)

Anonimo ha detto...

Acqua... ma probabilmente neanche ti ricordi.
Lasciamo perdere, ok? :)

Ciao, e ancora complimenti.

Marco Bertoli ha detto...

OK, ma mi piacerebbe saperlo, anche perché sono sicurissimo di ricordarti.

Marco Bertoli ha detto...

VitoZ? Libetta? Bibi?

prospettive musicali ha detto...

Auguri!

Alessandro

Marco Bertoli ha detto...

Grazie!

giorgiopana ha detto...

mi associo agli auguri,chiedendomi come fai ad essere così costante....il mio tumblr langue da mesi su jimmy giuffre

Marco Bertoli ha detto...

Grazie, Giorgio. Il segreto della mia costanza… è in una personalità addictive. Jimmy Giuffre non è il peggior luogo in cui sostare.