Jazz nel pomeriggio

venerdì 11 maggio 2012

Nardis (Richard Davis)

 Ecco, pur da una formazione di bei nomi (un paio o tre, anzi, grandi) non direi che questa versione della bellissima Nardis di Bill Evans* sia molto riuscita. Nell’arrangiamento del contrabbassista Bill Lee, suona piuttosto affrettata e superficiale. Mi dispiace, mica si può avere tutte le mattine un capolavoro.

 * Benché normalmente, e anche qui, attribuita a Miles Davis.

 Nardis (Davis), da «Fancy Free», Galaxy GXY-5102. Eddie Henderson, tromba; Joe Henderson, sax tenore; Stanley Cowell, piano elettrico; Richard Davis, contrabbasso; Billy Cobham, batteria. Registrato il 30 giugno 1977.



 Download

2 commenti:

Luca Conti ha detto...

Comunque gli assolo di Cowell e Henderson sono notevoli. Il problema è Cobham, che si amalgama davvero male con Richard Davis.

Marco Bertoli ha detto...

Sì, però Cowell (per il quale io ho una passione) non è di quei pianisti che rendano sul Fender bene come sul pianoforte. Cobham, che già normalmente non mi piace, con gli altri due non c'entra nulla. E Henderson non mi ha mai appassionato.

Qui tutti, mica solo io, aspettiamo un tuo guest post…