Jazz nel pomeriggio

lunedì 15 febbraio 2016

Pretty Strange (Charlie Rouse)

 Saggio magistrale d’interpretazione, l’improvvisazione vi è praticamente assente, da parte di uno dei nostri sax tenori preferiti, il caro Charlie Rouse. Ci credo bene che Monk, pur angariandolo fantasiosamente (Rouse pare fosse oltretutto un uomo di buonissima indole) se lo sia tenuto stretto per tanti anni.

 Pretty Strange (Randy Weston), da «Takin’ Care Of Business», [Jazzland] OJCCD-491-2. Charlie Rouse, sax tenore; Walter Bishop Jr, piano; Earl May, contrabbasso; Art Taylor, batteria. Registrato l’11 maggio 1960.

6 commenti:

Anonimo ha detto...

Errore

Marco Bertoli ha detto...

Riparato, almeno credo.

Anonimo ha detto...

Grazie Marco, ho scoperto questa notte il tuo blog.
Complimenti davvero.


Lo seguirò con molto piacere.

Un abbraccio-

F.

Jazz nel pomeriggio ha detto...

Grazie a te! Ma aggiungi qualche lettera al tuo nome, dài.

loopdimare ha detto...

vocale o consonante?

Jazz nel pomeriggio ha detto...

Credo di sapere chi è… un'ascoltatrice dalla Francia. :-)