Jazz nel pomeriggio

sabato 6 febbraio 2016

Melancholia – Think Of One (Wynton Marsalis)

 Non so se questo, il secondo a suo nome (1983), rimanga il disco più bello di Wynton Marsalis, come qualcuno sostiene; non lo so perché non ho ascoltato abbastanza dischi di Marsalis per poter fare affermazioni generali e forse nemmeno particolari. Quello che so è che non mi pare di averlo mai sentito suonare in nessun altro disco di mia conoscenza con tanta convinzione e con così esatta corrispondenza del risultato alle intenzioni, se non forse in «Black Codes From The Underground», successivo di due anni.

 Band, va da sé, fantastica.
 
 Melancholia (Ellington), da «Think Of One», [Columbia] Sony BMG 1104. Wynton Marsalis, tromba; Kenny Kirkland, piano; Phil Bowler, contrabbasso. Registrato nel 1983.

 Think Of One (Monk), c.s. più Branford Marsalis, sax tenore; Jeff «Tain» Watts, batteria.

1 commento:

loopdimare ha detto...

Io l'ho trovato bravo (e ingnegnoso) anche nella rilettura di Love supreme fatta con Elvin Jones.
Qui è evidente che non aveva ancora preso coscienza del suo enorme ego.