Jazz nel pomeriggio

giovedì 26 settembre 2013

Pinochle (Steve Lacy)

 Composizione di Steve Lacy dedicata a un gioco di carte desueto, il pinnacolo. Scrive Lacy nelle note al disco, registrato a Milano nel 1977:
 Pinnacolo è un gioco di carte che piaceva al grande pianista Art Tatum. Uno dei più importanti «esecutori» («players») del jazz, Tatum ha esercitato su di me un’influsso enorme, soprattutto come esecutore in assolo, autonomo.
 Nel corso di quest’interpretazione, cito uno standard che Tatum suonava spesso (Get Happy di Vincent Youmans).
 Pinochle (Lacy), da «Straws», Cramps CRSLP 6206. Steve Lacy, sax soprano. Registrato nel 1977.



  Download

3 commenti:

Paolo Lancianese ha detto...

Posso approfittare dell'occasione per ricordare un grande maestro come Giampaolo Dossena? Ci ha insegnato che il gioco è l'attività più seria che l'uomo possa esercitare - che si giochi a pinnacolo o si suoni si dipinga si scriva... Senza pensare, però, di essere noi i padroni del gioco, perché sono sempre le carte, le note, i colori, le parole a prendersi gioco di noi.

Marco Bertoli ha detto...

Autore anche di una deliziosa «Storia confidenziale della letteratura italiana».

Paolo Lancianese ha detto...

Interrotta, purtroppo, a due terzi. Fosse arrivato al Novecento, ne avremmo viste delle belle!