Jazz nel pomeriggio

giovedì 12 settembre 2013

Lady Bird (Don Byas)

 Don Byas suona Lady Bird di Tadd Dameron sostenuto dalla house band del Cafe Montmartre di Copenaghen, quel club allora (1966) famosissimo dove probabilmente il disco è stato registrato. A dire il vero, al Montmartre il pianista era spesso Kenny Drew, residente di quella città.

 In quegli anni, Byas viveva ad Amsterdam, dopo molti anni trascorsi a Parigi. Nell’ingaggio ritratto da questo disco, Don appare un po’ stanco, un po’ invecchiato – sarebbe morto poco più di cinque anni dopo. Manca dalla sua sonorità quel vibrato come un drappeggio di velluto purpureo (purple prose, myself), e a momenti anche la fantasia è esausta; ma si tratta pur sempre, e riconoscibilmente, di uno dei più grandi saxofonisti che il jazz abbia avuto.

 Lady Bird (Dameron), da «Ballads For Swingers», Plydor 623307. Don Byas, sax tenore; Bengt Axen, piano; Niels Henning Ørsted Pedersen, contrabbasso; Alex Riel, batteria. Registrato prob. nel novembre 1966.



 Download

Nessun commento: