Jazz nel pomeriggio

mercoledì 24 aprile 2013

Synaps II (Reggie Workman)

 Reggie Workman è una delle più costanti, rassicuranti presenze del jazz fin dai primissimi anni Sessanta; tu dì un nome qualsiasi di jazzista degli ultimi cinquant'anni, Workman ci ha suonato e spesso anche registrato. Una delle vere pietre di paragone del contrabbasso, a 76 anni è ancora in attività, brillante come sempre.

 Qui è in una impegnativa seduta live a proprio nome, con la presenza inaspettata della braxtoniana Crispell.

 Synaps II (Workman), da «Synthesis», Leo Records LR 131. Oliver Lake, sax alto; Marilyn Crispell, piano; Reggie Workman, contrabbasso; Andrew Cyrille, batteria. Registrato il 15 giugno 1986.



 Download

4 commenti:

Marco Bertoli ha detto...

troppi aggettivi

Paolo Lancianese ha detto...

Credo che questo sia addirittura il primo disco inciso come leader. Dopo trent'anni che suonava!

MJ ha detto...

No, è il terzo. Il primo è "Conversation" (Denon, 1977) in settetto – c'è anche George Adams – e il secondo "The Works of Workman" (Denon, 1978), per contrabbasso solo.

Marco Bertoli ha detto...

MJ = LC (Musica Jazz, Luca Conti).