Jazz nel pomeriggio

venerdì 7 ottobre 2016

Summer Sketch – An Afternoon At Home (Russ Freeman & Chet Baker)

 Russ Freeman (1926-2002) si notava sempre per la fantasia del suo contributo, che qui è anche di compositore; nel 1956 condivide la leadership con Chet Baker, già suo boss, e suona quasi tutte sue composizioni.

 La prima che senti è in forma ABCA, armonicamente flessuosa e metricamente ambigua nella sezione C, ed è presentatata senza improvvisazione. La melodia «siede» benissimo sulla tromba di Baker e nella prima sezione ricorda stranamente, rallentata, la canzone dell’insopportabile film del 1960 «The World Of Suzie Wong». Il pezzo è molto suggestivo di una tarda estate sud-californiana, con tutte le percezioni rallentate da qualche ipnotico. Come nel miglior West Coast jazz, quell’apparente relax cela qualcosa di poco chiaro, se non di sordido.

 An Afternoon At Home è West Coast quintessenziale, l’assolo di Russ è estroso, astringente e pieno di swing e la sezione ritmica è West Coast della più classica e felice.

 Summer Sketch (Freeman), da «Quartet: Russ Freeman/Chet Baker», Pacific Jazz 1232. Chet Baker, tromba; Russ Freeman, piano; Leroy Vinnegar, contrabbasso; Shelly Manne, batteria. Registrato il 6 novembre 1956.

An Afternoon At Home (Freeman), id.

Nessun commento: