Jazz nel pomeriggio

giovedì 15 ottobre 2015

Muscle Shoals Blues – Birmingham Blues (Fats Waller)

 Era il 1922 e Fats Waller aveva diciotto anni. Grazie agli uffici di Clarence Williams, Fats esordiva su disco OKeh suonando Muscle Shoals Blues, il cui spartito aveva visto per la prima volta quel giorno stesso, e una sua composizione sulla faccia B, in realtà una composizione estemporanea registrata per insistenza dell’entusiasta produttore della seduta Ralph Peer.

 Fats adolescente aveva già bene nelle dita e negli avambracci la meccanica dello stride piano, appresa osservando il player piano a casa dell’amico Wilson Brooks e perfezionata poi con James Price Johnson, il maggior esponente di quello stile. Il tempo è ancora un po’ rigido, ma già caratteristica è la delicatezza del tocco e degli abbellimenti alla mano destra.


 Muscle Shoals Blues (Handy), da «The Complete Recorded Works Vol. 1» JPS Records JSP927. Fats Waller, piano. Registrato il 21 ottobre 1922.

 Birmingham Blues (Waller), id.

Nessun commento: