Jazz nel pomeriggio

sabato 25 maggio 2013

Bouncing With Bud (Martin Bejerano)

 Non capita spesso, o forse solo non risulta a me, che i pianisti di oggi suonino le belle composizioni di Bud Powell, che pure è il papà di tutti loro, nessuno escluso.

 Lo fa l’americano Martin Bejerano, nato nel 1974, con abilità e con molto gusto in questo disco in cui deve aver inteso mostrare la sua competenza boppistica, visto che vi suona anche Solar, Monk’s Dream e Lover Man. Bouncing With Bud era stato inciso da Bud nel 1949 con Fats Navarro e Sonny Rollins. Alla batteria sedeva Roy Haynes, che è anche stato uno dei primi leader di Bejerano, nonché suo mentore.

 Bouncing With Bud (Powell), da «Evolution/Revolution», Reservoir RSR CD 189. Martin Bejerano, piano; Edward Perez, contrabbasso; Ludwig Alfonso, batteria. Registrato il 22 ottobre 2006.



 Download

3 commenti:

Paolo Lancianese ha detto...

Effettivamente non capita spesso, e c'è da chiedersi perché. Non per una sorta di soggezione, se ad esempio l'altrimenti inarrivabile Monk è sottoposto a continue rivisitazioni (e anche saccheggi). E allora come si spiega? (In ogni caso, Bejerano è bravo davvero!).

Marco Bertoli ha detto...

Mah. Comunque quando ci capito sopra te le faccio sentire: qui sono già usciti Phineas Newborn in Celia e Rob Schneiderman in Glass Enclosure, addirittura.

Paolo Lancianese ha detto...

Ricordavo Newborn, non Schneiderman - molto blandamente interessante.