Jazz nel pomeriggio

mercoledì 27 aprile 2016

On Green Dolphin Street (Herb Ellis & Ray Brown)

 Questa è così per accompagnarti nel giorno nuovo senza pensieri. Volevo fare un post più impegnativo, con musica più seria, ma non ce l’ho fatta, scusami, non ce l’ho proprio fatta. Vedo se ci riesco durante la giornata, ma non me la sento di prometterti niente. Ci vuole tanta pazienza.

 On Green Dolphin Street (Kaper-Washington), da «Soft Shoe», Concord Jazz CJ-3.  Herb Ellis, chitarra; Ray Brown, contrabbasso. Registrato nel 1974.

4 commenti:

loopdimare ha detto...

Musica più seria? perchè divertire e rilassare il pubblico non è la cosa più seria (e difficile) da fare?

Marco Bertoli ha detto...

(Niente predicozzi, eh, ché non ho l’animus).

Sì, ma questo pezzo sembra un biscotto spappolato. Non so nemmeno perché l’ho scelto.

loopdimare ha detto...

biscotto spappolato? ci può stare. in effetti non lo avevo ascoltato perchè ero sullo smartphone. ma forse è meglio definirlo un riempitivo che non riempie?
che animus hai attualmente? poco pugnandi, direi.

Marco Bertoli ha detto...

Quando pucci un biscotto nel tè e quello si sfalda e devi ricuperare la polta sul fondo della tazza, e fa un po' senso…

Stanchino, diciamo.