Jazz nel pomeriggio

venerdì 22 febbraio 2013

Vine Street Boogie - Swingmatism - Spoon Calls Hootie (Jay McShann)

 Jay McShann (1916-2006), pianista, bandleader e cantante, l’abbiamo già incontrato qui sopra tempo fa come colui che diede lavoro e la prima occasione discografica al ventenne Charlie Parker. Ma prima e anche dopo McShann fu uno dei più pregiati esponenti del jazz di Kansas City. Qui te lo presento prima in trio, pianista bluesy energico ma elegante nel tocco e nel fraseggio; poi in una interessante, complessa composizione con la formazione che aveva al sax alto Parker, qui appunto nella sua prima seduta discografica e autore di un breve assolo e infine, nel 1948, accompagnatore del bluesman Jimmy Whiterspoon in un contesto precocemente r’n’b.

 Vine Street Boogie (McShann), da «The Jumpin’ Blues», MJCD 1145. Jay McShann, piano; Gene Ramey, contrabbasso; Gus Johnson, batteria. Registrato il 20 aprile 1941.



 Download

 Swingmatism (William Scott), ib. Harold Bruce, Orville Minor, Bernard Anderson, tromba; Joe Baird, trombone; Charlie Parker, John Jackson, sax alto; Bob Mabane, Harry Ferguson, sax tenore; Jay McShann, piano; Gene Ramey, contrabbasso; Gus Johnson, batteria. Registrato il 30 aprile 1941.



 Download

 Spoon Calls Hootie (Jimmy Whiterspoon), ib. James Whiterspoon con James Ross, Art Farmer, tromba; Frank Sleets, sax alto; Pete Peterson, sax tenore; Milbur Newman, sax baritono; Jay McShann, piano; Tiny Webb, chitarra; Ralph Hamilton, contrabbasso; Jesse Sailes, batteria. Registrato il 10 giugno 1948.



 Download

Nessun commento: