Jazz nel pomeriggio

giovedì 14 febbraio 2013

Fine And Dandy - The Goof And I (Serge Chaloff)

 Non ho modo di verificarlo, ma può darsi che questa del 29 gennaio 1947 sia la prima seduta di bebop di una formazione interamente bianca. Altro particolare d’interesse stastistico: con l’eccezione di Al Haig, vi si ascoltano tutti musicisti ebrei (Red Rodney si chiamava in realtà Robert Chudnik).

 Allen Eager (1927-2003), oltre che saxofonista di doti all’epoca non inferiori a quelle di Getz, Cohn o Sims, fu anche un personaggio particolarmente pittoresco.

 Fine And Dandy (Swift-James-Kahn), da «Serge Chaloff - The Complete Small Group Bop Sessions», The Jazz Factory JFCD22807. Red Rodney, tromba; Allen Eager, sax tenore; Serge Chaloff, sax baritono; Al Haig, piano; Chubby Jackson, contrabbasso; Tiny Kahn, batteria. Registrato il 29 gennaio 1947.



 Download

 The Goof And I (Al Cohn), id.



 Download

3 commenti:

LUIGI BICCO ha detto...

Il fraseggio dei fiati nel primo brano, in effetti, è davvero notevole.

Belli entrambi :)

Paolo Lancianese ha detto...

Nel disco "In The Land Of Oo-Bla-Dee", a nome di Allen Eager, ci sono, tra le altre cose, versioni diverse e più lunghe di questi due brani ("Fine and Dandy" dura quasi 11 minuti), anche più trascinanti. C'è sempre Chaloff, ed evidentemente a Eager piaceva duettare con i baritoni, come dimostra il disco che fece con Gerry Mulligan, "The New Sounds", che però mi manca. Lui, Eager, tra Lester Young e Charlie Parker, assomiglia di più, io credo, al primo, in comune con il quale possiede quella sorta di rilassatezza, di nonchalance che non abbandona nemmeno nei momenti più veloci. E' così? (Quanto a Chaloff, già l'ho detto un'altra volta qui: lo preferisco a Mulligan. E ho letto con molto piacere sull’ultimo numero di “Musica Jazz” che Luca Conti lo considera “il più importante” baritonista del jazz moderno).

Marco Bertoli ha detto...

Tutto ben detto.