Jazz nel pomeriggio

sabato 1 novembre 2014

Waltz For Debby – Autumn In New York (Ahmad Jamal)

 Waltz For Debby è per tanti la quintessenza distillata della musica di Bill Evans, nella quale c’era in verità anche dell’altro; è comunque difficile immaginare questo pezzo famosissimo suonato in modo sostanzialmente diverso da come faceva il compositore.

 Qui senti come nel 1980 lo interpretava Ahmad Jamal e come l’avrebbe suonato anche in seguito, per quanto non molto spesso. Il confronto con una qualunque delle versioni d’autore non sarà tanto un confronto fra maniere pianistiche o fra stili e nemmeno fra concezione «bianca» e «nera» del jazz, ma piuttosto fra due visioni della vita e dunque dell’arte.

 Autumn In New York è presentato in una delle consuete decostruzioni di Jamal, stavolta particolarmente radicale e vigorosa, direi anzi aggressiva.

 Waltz For Debby (Evans), da «At Bubba’s», Kingdom Jazz GATE 7002. Ahmad Jamal, piano; Sabu Adeyola, contrabbasso; Payton Crossley, batteria. Registrato nel marzo 1980.



 Download

 Autumn In New York (Duke), id.



 Download

2 commenti:

loopdimare ha detto...

Waltz For Debby è uscita nel primo disco di Evans e in qualche modo gli è rimasta appiccicata addosso, etichettandolo di un romanticismo eccessivo che non corrispondeva al suo pianismo, elegante e introspettivo certamente, ma non così etereo come si vuole ricordare.
La versione riportata è più muscolare e vigorosa, anche perchè era il primo pezzo del concerto...

Marco Bertoli ha detto...

Evans, per dirne una, era un pianista ritmicamente ferratissimo, una qualità che emergeva quando aveva dietro batteristi autorevoli o autoritari, soprattutto il suo amico Philly Joe Jones (i tre live del 1967 sono sorprendenti per il drive straordinario di Evans).