Jazz nel pomeriggio

domenica 11 maggio 2014

Freely – Grinding to the Miller Men (Django Bates)

 Capriccio domenicale, whimsical nella composizione e nelle sonorità, di un giovane Django Bates. Bates compositore ha la dote, che qualche giorno fa osservavo in Red Allen improvvisatore, di far apparire immediate e spontanee invenzioni complesse e a volte lunatiche. Lui e Steve Argüelles nel secondo pezzo sono raggiunti da Dudu Pukwana, che fu brevemente caporchestra di Bates.

 Freely (Bates), da «Human Chain», AH-UM 002. Django Bates, sintetizzatore, piano; Steve Argüelles, batteria, percussioni. Registrato nella primavera del 1986.



 Download

 Grinding to the Miller Men (Emmett), ib. Bates, piano, tromba e flicorno tenore; Dudu Pukwana, sax alto; Argüelles.



 Download

Nessun commento: