Jazz nel pomeriggio

mercoledì 7 marzo 2012

The Sandpiper (Gary McFarland)

  Gary McFarland (1933-1971) ebbe una carriera brevissima e anomala. Si avvicinò assai tardi alla musica, durante il servizio militare, il che spiega perché non diventasse uno strumentista, pur cimentandosi con il vibrafono; dopo un breve periodo di studio si affermò come compositore e arrangiatore, fra gli altri per Gerry Mulligan e Bill Evans, su diversi dischi Verve e Impulse. Il suo stile era colorato e lieve, diciamo pure piuttosto pop, molto anni Sessanta, e in quella direzione McFarland si stava muovendo quando morì in modo molto stupido a soli 38 anni.

  The Sandpiper (uccelletto simile al gabbiano che zampetta velocissimo sulla battigia) è un blues con accordi alterati. La vivace esecuzione deve tanto ai solisti, soprattutto al grande Richie Kamuca qui anche all'oboe, e a Steve Swallow, quanto alla semplice e fantasiosa partitura.

  The Sandpiper (McFarland), da «Point of Departure», Impulse! A-46. Willie Dennis, trombone; Richie Kamuca, sax tenore, oboe; Jimmy Raney, chitarra; Gary McFarland, vibrafono; Steve Swallow, contrabbasso; Mel Lewis, batteria. Registrato il 4 o il 5 settembre 1963.



  Download

Nessun commento: