Jazz nel pomeriggio

mercoledì 20 giugno 2012

Parchman Farm (Mose Allison)

 Mose Allison di mezzo pomeriggio è meglio di una tazza di tè. Dio benedica Mose Allison, che inspiegabilmente non pubblico su Jnp da quasi due anni.

 Mose è un musicista serissimo che increspa di umorismo vero (non di ironia) perfino i temi funesti del work song carcerario. Qui, il forzato a vita di un penitenziario del Mississippi si lamenta del grave castigo, espiato nei campi di cotone con un fucile nella schiena: eppure lui non ha fatto niente di così brutto, «ho solo sparato a mia moglie».

 Attenzione, oltre che al canto, al piano  di Mose, saporito e astringente. Il bassista Addison Farmer, un sideman abituale di Allison, era il gemello di Art, morto molto giovane.

 Parchman Farm (Allison), da «Local Color», Prestige/OJC 00025218645720. Mose Allison, piano e canto; Addison Farmer, contrabbasso; Nick Stabulas, batteria. Registrato l’8 novembre 1957.



 Download

4 commenti:

Alberto Forino ha detto...

Ti dirò, anche di prima mattina non è male! ;)

aL

Marco Bertoli ha detto...

Era programmato nel pomeriggio, ma Blogspot è un catorcio

mauro ha detto...

mi sono perso qualcosa,o questa settimana avevi promesso evan parker e peter brotzman?

Marco Bertoli ha detto...

Hai creduto davvero che potessi farti una cosa simile…?