Jazz nel pomeriggio

domenica 11 dicembre 2016

Don’t Blame Me (Charlie Parker)

 Wow… Bird con due fantastici bostoniani, Joe Gordon e Dick Twardzik. Presenta Symphony Sid.

 Don’t Blame Me (Fields-McHugh), da «Boston, 1952», Uptown UPCD 27.42. Charlie Parker, sax alto; Joe Gordon, tromba; Dick Twardzik, piano; Charles Mingus, contrabbasso; Roy Haynes, batteria. Registrato il 14 dicembre 1952.

4 commenti:

tafuri ha detto...

Avventuroso il pianista, bizzarra la ritmica, sublime Bird, in una delle mie ballate preferite, e purtroppo molto poco suonate.

Paolo il Lancianese ha detto...

Non si direbbe, a dar fede al sito JazzStandards.com che pone "Don't Blame Me" al 38° posto fra gi standard più eseguiti (la lista è di 1000 titoli). Io stesso ne possiedo numerose versioni, anche se nessuna raggiunge le altezze sublimi di Bird.

tafuri ha detto...

Si, in realtà mi riferisco al fatto che nelle jam sessions, nei lavori discografici o nei live della maggior parte dei musicisti e dei gruppi che ascolto o che conosco, questo standard non c'è. Io stesso lo suonai qualche anno fa con il mio amico Emanuele Cisi, che mi domandò se lo conoscevo, e rimase stupito assai alla mia risposta affermativa. Purtroppo non ho classifiche che confortino questo dato, ma tant'è.

loopdimare ha detto...

i criteri di jazz standard tengono conto del numero di esecuzioni esistenti su disco, per cui un brano molto inciso in anni passati finisce per essere "più standard" di un brano che magari ha venduto molto di più, ma solo con poche versioni.