Jazz nel pomeriggio

mercoledì 16 ottobre 2019

Handful Of Keys (Jason Moran)


  Jason Moran nel 2014 interpreta Handful Of Keys di Fats Waller, aggiungendovi qualcosa e togliendo quanto laggiunta non arriva a compensare, o almeno così pare a me. Dopo il primo minuto Moran comincia a sovrapporre un’altra parte di piano e verso la metà dell’esecuzione interviene un minaccioso disturbo sonoro, tipo un rombo di jet.

  Pettegolezzo: nelle note di copertina Jason Moran ringrazia tutti, come ormai nei dischi usa fare, dai famigliari antenati compresi al personale della casa discografica e, naturalmente, ai musicisti che suonano nel disco. Fra costoro cè «Stephen» Lehman, che mi figuro sia il noto Steve Lehman: è l’unico a non essere ricordato nei ringraziamenti.

  Handful Of Keys (Waller), da «All Rise. A Joyful Elegy For Fats Waller», Blue Note B001926102. Jason Moran, piano. Registrato nel 2014.

2 commenti:

loopdimare ha detto...

Forse non gli era piaciuto come ha suonato Leheman...
Versione strana.

Marco Bertoli ha detto...

In realtà penso si tratti semplicemente di una disattenzione. La versione di Handful, come ho scritto, toglie più di quanto non aggiunga, quindi non è una versione riuscita.