Jazz nel pomeriggio

domenica 24 marzo 2019

April (Lee Konitz, Warne Marsh, Bill Evans)


  Sessant’anni fa come oggi, Lennie Tristano si riuniva eccezionalmente con i suoi discepoli Lee Konitz e Warne Marsh per un ingaggio all’Half Note di New York, un incontro che si sarebbe ripetuto un’altra sola volta nel 1964.

  Tristano a quel punto si era già dedicato a tempo pieno all’insegnamento e Konitz ha congetturato che a persuaderlo ad accettare l’ingaggio fosse stata anche una solidarietà etnica con i padroni e gestori del club, i fratelli Canterino, i quali, onorati dall’accondiscendenza del maestro, vollero perfino fargli scegliere il pianoforte.

  Il giovedì sera, tuttavia, Tristano insegnava e Konitz chiese a Bill Evans di sostituirlo; la cosa poté avvenire perché il repertorio dei tristaniani era in massima parte costituito da standard contraffatti (qui April è ovviamente I’ll Remember April, in una rielaborazione effettivamente piuttosto decettiva). La registrazione di quelle due sere sarebbe uscita anni dopo a nome di Konitz.

  Jimmy Garrison era stata la prima scelta di bassista di Evans quando, lasciato il complesso di Miles Davis, costui aveva cominciato ad esibirsi in trio, anche se testimonianze discografiche di quella situazione non ne sono rimaste. Paul Motian avrebbe fatto parte del trio più famoso di Evans, quello con Scott LaFaro, e poi anche di un trio discografico a mio giudizio poco riuscito, quello di «Trio ’64»  con Gary Peacock.

  Proprio perché Evans qui non cerca di suonare come Tristano, la sua derivazione dallo stile di lui (fra altri) risulta in special modo evidente. Nota come il pianista eviti per lo più di suonare sotto Konitz, probabilmente perché Konitz era quella sera alquanto crescente (a me francamente non pare, ma così ha detto Konitz, che ha un orecchio più sottile del mio).

 Evans, Konitz e Marsh avrebbero registrato ancora insieme nel 1977 in «Crosscurrents», disco a nome di Evans, quella volta con la ritmica del trio di Bill.

  April (Tristano), da «Live at the Half Note», [Verve] Jazz Lips JL760. Lee Konitz, sax alto; Warne Marsh, sax tenore; Bill Evans, piano; Jimmy Garrison, contrabbasso; Paul Motian, batteria. Registrato il 24 marzo 1959.

Nessun commento: